Verso le competizioni mondiali di Pasticceria 2019

Verso le competizioni mondiali di Pasticceria 2019

In CAST Alimenti si allenano le squadre Juniores e Seniores

Per tutto il 2018 CAST Alimenti è stata, come da tradizione, la palestra d'allenamento per le squadre italiane che si stanno preparando ad affrontare le competizioni mondiali di pasticceria in programma per gennaio 2019.

Gli allenamenti per le competizioni sono per CAST Alimenti e i professionisti che la frequentano l’occasione per affinare la propria autodisciplina, il rigore, l’impegno, la costanza e la ricerca di prodotto. CAST Alimenti è la scuola con il maggior numero di titoli mondiali al mondo nelle discipline gastronomiche: ad oggi i titoli conquistati sono diciasette.

Il Campionato Mondiale di Pasticceria Juniores

Sigep 2019 ospiterà la quinta edizione del campionato che vedrà sfidarsi i giovani pasticceri under 23 provenienti da undici nazioni del mondo. La squadra italiana, selezionata a Sigep 2018 in occasione dei Campionati Italiani, è formata da Filippo Valsecchi 20 anni di Lecco (primo classificato) e Vincenzo Donnarumma 22 anni di Napoli (secondo classificato), allenati da Davide Malizia, Antonio Capuano e Mario Romani. La sfida si svolgerà il 19 e 20 gennaio 2019 e vedrà i partecipanti impegnati in 7 prove ispirate ad un tema "il volo".

Entrambi figli di genitori pasticceri, dai quali hanno ereditato la passione per il mestiere, Filippo e Vincenzo hanno caratteri opposti ma proprio per questo complementari. L'umiltà, la voglia di imparare e di crescere sono invece valori che condividono e che hanno contribuito a creare il giusto spirito di squadra.

Da novembre gli allenamenti, sempre più intensi, si svolgono nei laboratori di CAST Alimenti, dove Vincenzo aveva già approfondito la sua formazione, prima con un corso di Alta Formazione per pasticcere ed in seguito con diversi corsi di specializzazione. Sempre in CAST Alimenti i due ragazzi avevano portato la loro testimonianza al Pastry Camp raccontando ad altri giovani l'affascinante mondo dei concorsi e delle competizioni.

La Coppa del Mondo della Pasticceria: aspettando Lione 2019

Lorenzo Puca, Mattia Cortinovis e Andrea Restuccia sono i tre pasticceri che formano il Team Italia in corsa per la Coupe du Monde de la Pâtisserie 2019. Nella preparazione alla competizione mondiale, il team italiano è seguito da una squadra di allenatori d'eccezione formata dal Maestro Alessandro Dalmasso e dai campioni del mondo di pasticceria, i Maestri Emmanuele Forcone, Francesco Boccia e Fabrizio Donatone. Gli allenamenti sono supervisionati dal Maestro Iginio Massari e si svolgono nei laboratori di CAST Alimenti, che svolge anche la funzione di segreteria operativa del Club de La Coupe du Monde de la Pâtisserie.

Selezionati durante Sigep 2018, i tre professionisti hanno avuto un anno di tempo per allenarsi e specializzarsi: Lorenzo Puca nella categoria zucchero, Mattia Cortinovis nella categoria cioccolato e Andrea Restuccia nella categoria ghiaccio. Ognuno dotato di abilità personali e tecniche differenti, è proprio nell'unione che il team trova la propria la forza. Come hanno raccontato gli stessi ragazzi in un'intervista «Quando la gara è a squadre, l’individualità passa in secondo piano e devi ragionare e agire come un team. La fiducia è la prima regola, solo se ti fidi completamente dei tuoi compagni e loro di te puoi esaltare le capacità e colmare le debolezze di ognuno con il lavoro di squadra». 

Dopo un anno di duro lavoro ora la testa e il cuore di ragazzi sono là, in quelle 10 ore che la squadra avrà a disposizione a Lione per realizzare un entremets al cioccolato, un entremets gelato alla frutta, un dolce al piatto e tre sculture: una di zucchero, una di cioccolato e una di ghiaccio.

Per il suo trentesimo anniversario, la competizione mondiale di Lione ha introdotto alcune novità: la più importante riguarda il tema della pièce, fino alla passata edizione libero, mentre per il 2019 sarà “Natura, Flora e Fauna”. Un tema stimolante che ha scatenato la fantasia della squadra italiana, per nulla intimorita neppure dall’altra importante novità della Coupe du Monde: il dolce al piatto vegano.

 

 

Ente accreditato e certificato