L'editoriale del direttore Vittorio Santoro
12/01/2015

Progetti e novità della scuola per il 2015

La cucina è magia. Un incantesimo che richiede strumenti appositi, gesti precisi e una conoscenza che sappia andare oltre le formule da manuale. La ricetta infatti non basta; conoscere gli ingredienti e le procedure è solo il punto di partenza di un atto che deve essere creativo, proattivo e favoloso. Il sapere deve infatti combinarsi con il saper fare. Ed è questo che si insegna ogni giorno nelle aule di CAST Alimenti: la potenza del sapere e l’alchimia della pratica; i segreti e la maestria necessari a costruire l’incanto di un piatto, di un pane, di un dessert o di una coppa gelato: con rigore, passione e con le tecnologie più all’avanguardia. Perché gli strumenti sono importanti e, se utilizzati in modo corretto, nulla tolgono alla creatività dei mestieri del gusto.

CAST Alimenti crede da sempre nell’innovazione e nel 2015 rinnova anche se stessa: la propria immagine e la propria struttura. Questo è un periodo di grandi cambiamenti per la nostra scuola, centro di formazione con lo sguardo rivolto al futuro, dove nascono i professionisti del domani e si aggiornano quelli attuali, e dove l’innovazione è parte integrante dei programmi didattici. Alla fine dell’anno scorso abbiamo completamente rinnovato il sito internet, più ricco di immagini e di contenuti, con un catalogo facile da consultare e una sezione riservata agli studenti con annunci di lavoro dall’Italia e dall’estero.

Nel 2015 verranno inaugurate due nuove aule a postazioni singole – per una didattica sempre più improntata sulla pratica del saper fare, dell’essere al passo con i tempi – e cambia anche il logo. Un piatto rosso che, incontrando il bianco di un cucchiaio si trasforma nella C di CAST Alimenti: la scuola dei mestieri del gusto e la scuola dei grandi maestri, dove si insegna l’eccellenza da quasi vent’anni, con passione e rigore.

Il logo che ci lasciamo alle spalle, e che ci ha accompagnato fin qui, è carico di significati e molto racconta della scuola: un libro aperto dove ogni colore rappresenta le discipline dei mestieri del gusto; le cinque stelle dell’eccellenza (quelle che vengono impresse sugli attestati dei migliori studenti); e tre cappelli di dimensioni diverse per simboleggiare la crescita professionale, resa possibile da un ricco catalogo per la specializzazione e l’aggiornamento professionale. Sapere, saper fare e saper essere. Valori e concetti che rimangono centrali per la scuola, ma che trovano una nuova forma grafica, più essenziale e contemporanea. 
La C che si forma nell’incontro tra piatto e cucchiaio è la C di CAST Alimenti ma anche la C di Cucina e la C di Campioni. Sono orgoglioso di ricordare che la nostra è la scuola dove nascono e si formano i migliori professionisti, quelli che puntano all’eccellenza e che portano alto il nome dell’Italia nelle competizioni internazionali. é nelle nostre aule che questi grandi professionisti tornano a prepararsi quando si avvicina una prova importante. In questi giorni, mentre va in stampa il catalogo che state sfogliando, si chiudono gli allenamenti della squadra che rappresenta l’Italia alla Coupe du Monde de la Patisserie di Lione.

Il 2015 è anche l’anno di Expo. Che per CAST Alimenti vuol dire soprattutto Civiltà del Pane, un progetto inaugurato nel 2013 con il Centro Studi Longobardi, l’Università Cattolica del Sacro Cuore e altri importanti partner (vedi pag. 176). Un progetto dove il sapere accademico si incontra con il saper fare: un’occasione di scambio per certi aspetti inedita tra il mondo accademico e le professioni artigiane; un segno importante dell’interesse che si riscontra oggi attorno al mondo del cibo, non solo come evento spettacolare ma come occasione di crescita culturale ed economica del Paese. E proprio a Milano, dove quest’anno si terrà Expo, nasce anche METRO Academy. CAST Alimenti – forte dei suoi vent’anni d’esperienza sul campo – sarà in prima linea per offrire contenuti didattici di qualità nel segno dell’innovazione anche in questo nuovo spazio, insieme al direttore scientifico Claudio Sadler e agli altri partner scelti da METRO: PlanetOne e AIS.

Vi aspettiamo. Buon lavoro a tutti!

Il direttore 
Vittorio Santoro

Per scaricare il catalogo 2015, andate qui