HOSPITALITY CAST BENVENUTO

Scegli il tuo corso e prenota la tua camera

Scopri di più
Le storie dei nostri studenti / Matteo Sassi
20/05/2014

Una professionalità costruita attraverso l’esperienza. Matteo Sassi, ventotto anni, oggi lavora per il più grande catering di pasticceria di Sidney, ma la sua storia inizia in CAST Alimenti, dove ha trascorso un anno e mezzo come borsista, assistendo i docenti durante le lezioni. “È stato grazie a questa scuola, dove sono approdato dopo l’alberghiero frequentato a Firenze, che ho scoperto quanto fosse grande, e pieno di possibilità, il mondo della pasticceria” racconta. “Collaborare con i grandi maestri mi ha aiutato a ragionare come loro.” Conclusa l’esperienza a scuola è partito per Londra, dove ha lavorato in un ristorante stellato e ha poi collaborato all’apertura di una delle gelaterie più famose della capitale inglese, dove ancora oggi porta idee nuove attraverso un servizio di consulenza. Dopo il trasferimento negli Stati Uniti, un periodo nella pasticceria di Settepani a New York e un altro a San Francisco nella pasticceria di Gary Rulli, c’è stato il ritorno a casa, a Firenze. 
In Toscana ha approfondito la sua conoscenza del mondo del catering iniziando a collaborare con Francesco Lippi, grande professionista del settore ed executive pastry chef presso Galateo Ricevimenti, una realtà con la quale Matteo Sassi collabora tutt’oggi. Nel frattempo, però, si è mosso come consulente in tutta Europa, e anche negli Emirati Arabi. Ma l’Australia? “A Sidney mi sono trasferito un anno e mezzo fa e oggi lavoro nel più importante sweet catering della città, dove opero ogni giorno accanto a grandi professionisti di diverse nazionalità.” L’occasione per raccontare questa sua lunga (e avventurosa) storia si è presentata al Sigep di quest’anno, quando è passato allo stand di CAST Alimenti. “Era tanto tempo che non mi prendevo due settimane di ferie e ci tenevo molto a rivedere tutti i colleghi che hanno avuto una parte così centrale nella mia vita: per questo sono passato qui a Rimini.” Progetti per il futuro? Tanti, ma per il momento nulla di cui si può parlare, risponde. Solo un indizio:”L’Australia è il posto giusto: una realtà aperta, e una miniera d’oro per chi ha scelto la pasticceria come mestiere.”