HOSPITALITY CAST BENVENUTO

Scegli il tuo corso e prenota la tua camera

Scopri di più
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
16/10/2020

Un’edizione rinnovata nella forma digitale e nei contenuti con l’introduzione della caffetteria

L’edizione del Pastry Camp 2020, tenutasi dal 23 al 25 settembre, è stata innovativa nella formula e nei contenuti. Un appuntamento tradizionale di CAST Alimenti, fra i più apprezzati nel calendario annuale, si è infatti rinnovato in versione online. Tre giorni di attività e incontri con grandi maestri della pasticceria, della panificazione, della gelateria e, novità nella novità, anche con maestri della caffetteria!
In collegamento live dall’Aula Magna di CAST Alimenti, attraverso un webinar dedicato che ha permesso ai partecipanti di seguire comodamente gli eventi in remoto, sono stati presentati educational formativi e brevi interviste con l’obiettivo comune di avvicinare al mondo delle competizioni i giovani talenti del nostro Paese. Giovani che sognano di partecipare alle prossime competizioni nazionali e internazionali, per difendere il nome della professionalità e del Made in Italy dentro e oltre confine.
Nell’inedita formula online, Pastry Camp si è riconfermato una preziosa occasione di scambio e di crescita, perché quello che si impara allenandosi per un campionato, dà frutti anche nella vita di tutti i giorni. Questo è da sempre lo spirito guida della manifestazione e del suo ideatore, Roberto Rinaldini, un’idea sposata con entusiasmo da SIGEPItalian Exhibition Group, Pasticceria Internazionale, Conpait, AMPI e da CAST Alimenti, in collaborazione con Richemont Club, Speciality Coffee Association Italy e Club Coupe du Monde de la Patisserie Italia.

Fra i tanti temi utili e interessanti emersi nella “tre giorni” dell’edizione 2020, ricordiamo brevemente alcuni passaggi, sottolineati dagli stessi protagonisti dell’evento. 

Mercoledì 23 settembre
La manifestazione moderata da Michela Martini, Consulting Services Manager di CAST Alimenti, si è aperta con il saluto ai partecipanti da parte di Vittorio Santoro, direttore di CAST Alimenti. L’ha affiancato in Aula Magna in diretta web Flavia Morelli, Group Brand Manager Food & Beverage IEG. Il Direttore ha sottolineato come “…confrontarsi con i concorsi significa notare che quello che appariva quasi impossibile può altresì diventare fattibile. Concorrere vuole dire mettersi in gioco con sé stessi e con gli altri, misurare competenze, ambizioni e opportunità. Competere vuol dire sempre migliorare…”
La presentazione delle attività previste dalla prima giornata del Pastry Camp è stata affidata a Roberto Perotti presidente del Richemont Club Italia. Occasione quanto mai significativa quindi anche per ricordare identità e obiettivi del Club: “… siamo la realtà che prepara i panificatori italiani che desiderano partecipare a concorsi nazionali ed internazionali in ambito bakery. Il Club fa parte di un circuito con sede a Lucerna e al quale aderiscono 14 nazioni nel mondo”.
L’argomentazione più tecnica è stata affidata a Matteo Manuini (panificatore Richemont che ha conquistato il 2° posto in pasticceria da forno e viennoiseries agli europei di Nantes 2019) e Matteo Cunsolo (panificatore Richemont e Presidente dei Panificatori di Milano).
Prima di realizzare il suo "Pane Curcuma e sesamo nero", Cunsolo ha tenuto a ribadire come “…in tutte le realizzazioni, anche quelle più conosciute e che hanno una loro forte tradizione, l’obiettivo resta prima di tutto coinvolgere e stupire la giuria; questo si ottiene lavorando sulle forme, sull’originalità della presentazione…”
Passaggio di staffetta sempre in ambito bakery a Bruno Andreoletti (pasticcere affascinato dal pane, giunto al 1° posto nel concorso “Il panettone più buono al mondo” e nel Concorso per “Il migliore pezzo artistico fatto di pasta di pane”) che durante la preparazione di una scultura di pasta di pane ha ricordato come “…anche nelle tecniche più note e consolidate si possono trovare, se si pone attenzione, delle possibili innovazioni. I concorsi sono una miniera di idee da cogliere come spunto per guardare avanti…Un’indicazione rivolta soprattutto ai giovani”.

Video
Pastry Camp - Prima giornata - Sessione 1
Pastry Camp - Prima giornata - Sessione 2

Giovedì 24 Settembre
I lavori della giornata sono stati presentati ed introdotti da Valentina Sorgente, Brand Manager IEG, che ha sottolineato “…la formazione è un percorso che non si esaurisce con gli studi scolastici, è un impegno e un’opportunità che accompagna il professionista per tutta la vita”.
Dopodiché ha preso la parola il Presidente del Club Italia Gelato World Champions, Pierpaolo Magni, allenatore della squadra Campione del Mondo di Gelateria 2020 e già vincitore di due titoli mondiali, oltre che docente CAST.
E’ stata poi la volta di Marco Martinelli, Campione del Mondo di Gelateria 2020, che ha svolto il suo intervento portando una testimonianza diretta sul tema “Il Campione e il Maestro: storia di una vittoria mondiale”, ricordando che “…nella coppa del mondo ad ogni squadra viene affidato un tema da interpretare. Nel caso dell’Italia era "i segreti del bosco". Una sollecitazione affascinante, che ci ha portato subito ad identificare l’argomento con le Dolomiti. A quel punto abbiamo attivato la nostra creatività fino a raggiungere il primo posto”.
Questi due interventi hanno entrambi ribadito la sinergia indissolubile fra gelateria e pasticceria, che si riconferma in modo evidente proprio nei concorsi.
Tornando al programma della seconda giornata di Pastry Camp, grande attesa naturalmente per la professione new entry, vale a dire per la caffetteria, con approfondimenti formativi coordinati da SCA Speciality Coffee Association. L’identità dell’associazione è stata presentata da Alberto Polojac, coordinatore nazionale “…il nostro primo impegno come Associazione è stato superare gli stereotipi riguardanti il caffè e definire linee guida riconoscibili a livello internazionale per quanto riguarda lo Speciality Coffe”.
Lo stesso Polojac ha trattato poi temi più tecnici, come “Realizzare un espresso perfetto”, ampliati e approfonditi da interventi di specialisti come Elisa Urdich - Campionessa italiana Brewers Cup 2020, che ha parlato sul tema “Non solo espresso - l'estrazione del caffè a filtro”.
Ha concluso la giornata di lavori Andrea Villa, membro del Bugan Team e Campione Italiano di Coffee in Good Spirits. Il suo intervento è stato dedicato alla “Contaminazione e trasversalità: le diverse applicazioni del caffè anche come ingrediente nella fascia serale per la preparazione di cocktail e drinks: prospettiva diversa e nuova per il consumatore e per i baristi.“

Video
Pastry Camp - Seconda giornata - Sessione 1
Pastry Camp - Seconda giornata - Sessione 2

Venerdì 25 settembre
La terza giornata del Pastry Camp è iniziata con un educational a cura di Gabriele Bozio, Maestro di Alta Formazione ed Executive Manager di CAST Alimenti, che ha trattato il tema: “Le verdure in pasticceria: le tecniche di cottura e la gestione nelle ricette” e ha ricordato come: “Alla base della competizione c’è la crescita, perché durante una gara la ricerca, lo studio, anche le metodologie più tradizionali possono essere ribaltate per creare qualcosa di unico”.
Momento molto importante della mattinata la presentazione da parte di Samuele Calzari di "Sigep Giovani 2021", giunta alla 30° edizione quest'anno nella versione online, un concorso dedicato alle scuole che si svolge tutti gli anni a Sigep. Calzari ha sottolineato il valore di questa manifestazione durante la quale le scuole alberghiere di tutta Italia possono vivere un’importante esperienza formativa e conviviale. Questa grande opportunità è stata ribadita anche da Giorgia Maioli, Brand Manager Sigep, che durante il suo intervento ha affermato: “Voi giovani avete un grande talento; dovete solo cercare la luce che accenda la consapevolezza delle vostre possibilità”. Collegamento ideale fra Sigep Giovani e la presentazione di eventi internazionali, sempre dedicati ai giovani quali i "Mondiali di Pasticceria Juniores” e il “Pastry Queen 2022", da parte di Roberto Rinaldini, maestro AMPI e ideatore del Juniores Pastry Word Cup e del Pastry Queen. Rinaldini ha ripercorso la storia della competizione, mettendo in evidenza quanto una manifestazione di questo tipo possa essere importante per la carriera di un giovane professionista, anche al di là del risultato finale.
La “tre giorni” di Pastry Camp si è conclusa con una serie di interventi che hanno degnamente rappresentato i contenuti della manifestazione. Angelo Musolino, in qualità di Presidente Conpait (Confederazione Pasticceri Italiani), ha espresso soddisfazione per come è stato articolato Pastry Camp 2020 e per la partecipazione anche nella inedita formula online. Spazio poi al collegamento video di Lorenzo Puca, Massimo Pica e Andrea Restuccia, il Team Italia in gara per la prossima “Coupe du Monde de la Pâtisserie”. La loro partecipazione a Pastry Camp è stata l’occasione anche per presentare il nuovo regolamento del campionato mondiale, con l’intervento di Alessandro Dalmasso, Presidente del Club Coupe du Monde de la Pâtisserie Sezione Italia, affiancato da Livia Chiriotti, di Chiriotti Editore. Dalmasso ha concluso la manifestazione ricordando con la giusta enfasi che: “Ognuno di noi maestri trasmette qualcosa alle giovani leve. Ogni biennio in cui ricorre il Mondiale, il livello di preparazione delle squadre concorrenti si alza sempre di più; quindi credo che solo la collaborazione tra di noi possa dare i giusti frutti”.
Questa sollecitazione del Maestro Dalmasso è stato di fatto il filo conduttore della manifestazione che ha riconfermato, anche tramite l’inedita formula del webinar, il ruolo strategico delle competizioni per la crescita dei giovani nelle professioni gastronomiche.

Video
Pastry Camp - Terza giornata - Sessione 1
Pastry Camp - Terza giornata - Sessione 2

 

Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart
Giunto alla 10° edizione, l’appuntamento annuale con il Pastry Camp si è presentato nella nuova modalità smart