Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
23/11/2016

Terzo posto italiano per la squadra sostenuta da CAST Alimenti e EAST Lombardy

Andrei Micle, allenato dallo chef Angelo Biscotti in CAST Alimenti, ha conquistato il podio dell’European Young Chef Award a Barcellona con un piatto profondamente legato alla tradizione italiana: la Polenta Consa. Tra gli esperti in giuria c’erano grandi nomi della cucina internazionale, come lo chef Joan Roca, e il primo e secondo posto è andato rispettivamente a Grecia e Paesi Bassi.
Andrei Micle, giovane chef che può già vantare una grande esperienza nel campo delle nuove tecnologie, ha unito la conoscenza degli strumenti a quella delle materie prima per costruire un piatto antico e allo stesso tempo nuovo, che rinnova la tradizione senza tradirla. “Abbiamo cercato di rappresentare, attraverso questo piatto, l’intero territorio della Lombardia, da Bergamo a Mantova” spiega Andrei Micle, che ha gareggiato come espressione della scuola dei mestieri del gusto CAST Alimenti, di EAST Lombardy – European Region of Gastronomy 2017/Comune di Brescia.  “Il bagòss racconta la provincia di Brescia, la forma estetica del piatto richiama l’osso buco milanese, la zucca con amaretto richiama il ripieno del tortello mantovano.” Sono tanti i prodotti che hanno contribuito al successo del piatto: gli oli da frittura Olitalia, il Bagòss, lo Zafferano di Pozzolengo, il latte, la panna e il burro di malga della Valle Camonica, l’Olio del Sebino Dop e il vino del Montenetto (da collaborazione Coldiretti Brescia); ma anche le tecnologie Orved e le stoviglie CHS. 

Per vincere un concorso internazionale bisogna infatti unire la forza delle competenze con la qualità delle materie prime e l’innovazione data dall’incontro tra tecnologie e idee. Gli allenamenti per una competizione di questo genere possono essere considerati il corrispettivo in ambito gastronomico della ricerca universitaria: un’occasione unica per la crescita di tutto il settore. “Per CAST Alimenti e i professionisti che frequentano la scuola” spiega il direttore della scuola, Vittorio Santoro, “i concorsi sono un’occasione fondamentale anche per affinare la disciplina, il rigore, l’impegno, la costanza, rielaborando e producendo contenuti didattici sempre più evoluti e al passo con la realtà contemporanea.” Lo conferma anche Andrei Micle: “È stata una corsa contro il tempo, ma se devo tracciare un bilancio è sicuramente positivo: è stato un momento di altissima formazione personale.”

Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award
Andrei Micle sul podio dell'European Young Chef Award