Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
19/04/2019

Giornata con gli studenti dell’Alta Formazione Cuoco alla scoperta di nuovi sbocchi professionali

Le visite didattiche – fiore all’occhiello del Metodo CAST - sono fondamentali per gli studenti, sia dal punto di vista formativo, che esperienziale.

Lo sanno bene gli allievi del corso di Alta Formazione Cuoco che, il 29 marzo, hanno trascorso una giornata istruttiva, emozionante e davvero stimolante, entrando nelle cucine di due ristoranti milanesi, entrambi di altissimo livello e con caratteristiche molto diverse l’uno dall’altro. Vedendo all’opera i relativi chef e le brigate, ed ascoltando le varie testimonianze, i ragazzi hanno dunque potuto “toccare con mano e respirare” due differenti percorsi lavorativi nella ristorazione di alto livello.

La giornata è cominciata con la visita al famoso ristorante milanese “Il Luogo di Aimo e Nadia” e al loro recentissimo bistrò “Voce” in Piazza della Scala. All'interno del ristorante, in collaborazione con alcune aziende partner, è stato allestito un laboratorio, il Theatrum, che è il cuore creativo del locale: qui vengono tenute lezioni di cucina, demo, si creano nuovi piatti e, essendo aperto al pubblico, ci si può anche cenare. I ragazzi di CAST hanno potuto visitare le cucine e incontrare gli chef Fabio Pisani e Alessandro Negrini, che, come dei veri coach, sono molto motivanti ed incitano sempre la brigata. Dopo aver raccontato il loro percorso professionale, gli chef hanno ribadito alcuni concetti fondamentali di gestione della loro cucina: la presenza costante di almeno uno dei due durante il servizio; la selezione di una brigata di cucina che punti sulle attitudini e sulle giuste motivazioni; il clima familiare che lega la cucina alla sala. Ed in effetti gli allievi sono rimasti molto colpiti dalla generale atmosfera molto friendly e cordiale, oltre che dallo stile contemporaneo ma rispettoso della tradizione; pur avendo 60 anni, il ristorante ha reinventato e declinato in una formula moderna la cucina, abbinando innovazione, internazionalità ed imprenditorialità (non a caso, affida la sua comunicazione ad un team di ben 7 persone).

Dopo il ristorante storico di Aimo e Nadia, i ragazzi hanno potuto visitare, accompagnati dallo chef Pisani, anche il nuovo bistrò “Voce” che propone una diversa formula di ristorazione, più veloce e moderna. Dulcis in fundo, alla fine della già entusiasmante visita, i ragazzi hanno ricevuto in dono un libro di ricette di cucina di Aimo e Nadia.

Ma “la gita” a Milano non è finita così. La scuola aveva organizzato anche una visita all'Excelsior Hotel Gallia, il prestigioso 5 stelle nel cuore della città appartenente alla catena Luxury Collection Hotel. Qui i ragazzi hanno potuto vedere come si lavora nelle cucine di un hotel di lusso, accompagnati dal sous-chef Cataldo Marangi che ha spiegato loro come preservare la qualità pur lavorando su grandi numeri e, soprattutto, come organizzare in maniera sistematica la produzione. I presenti hanno così appreso uno stile di lavoro più strutturato e diverso da quello “assaggiato” durante la visita da Aimo e Nadia. Nell'hotel ci sono, infatti, 3 cucine che dipendono ciascuna da un proprio responsabile, i quali fanno capo ad un executive chef: perciò si lavora su turni di 8 ore. Lavorare in questo albergo offre, inoltre, la possibilità di girare il mondo lavorando nelle cucine degli altri hotel del Gruppo.   

Facendo esperienza di due modalità di gestione totalmente diverse - dall’atmosfera familiare e incentivante di Aimo e Nadia, al lavoro strutturato e a turnazione del Gallia – gli studenti del Corso di Alta Formazione Cuoco che ambiscono a lavorare nei migliori ristoranti hanno potuto “vedere” che anche nel mondo della cucina vi sono sbocchi professionali differenti e specifici, entrambi con grandi opportunità di impiego e di carriera. Si sono perciò arricchiti di informazioni ed elementi importanti per orientarsi più efficacemente nella scelta della strada per il loro futuro. 

Anche nelle visite didattiche, CAST Alimenti si dimostra attenta a far conoscere ai propri allievi concrete opportunità di lavoro in diverse tipologie di ristorazione, purchè rispettino concetti come la qualità dei prodotti d'uscita e di gestione del personale.

Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza
Anche nelle visite didattiche, insegniamo l’eccellenza